Confartigianato Imprese Valle d'Aosta

ANSA TOP NEWS

homenotizie › ricerca

Ricerca notizie in archivio

giovedì 18 maggio 2017
Pubblicato il DLgs 19 aprile 2017, n. 56, «Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50». (G.U. Serie Generale n.103 del 5/5/2017 - Suppl. Ordinario n. 22). Entra

Dettagli
Inoltre, segnaliamo le modifiche ai seguenti articoli di interesse:
Art. 50 (Clausole sociali del bando di gara e degli avvisi)
Art. 82 (Rapporti di prova, certificazione e altri mezzi di prova)
Art. 86 (Mezzi di prova)
Art. 93 (Garanzie per la partecipazione alla procedura)
Art. 95 (Criteri di aggiudicazione dell’appalto)
Questa guida, progettata per favorire il recepimento della direttiva 2014/24/EU sugli appalti pubblici, presso gli Stati membri, intende inoltre facilitare la comprensione della Direttiva da parte delle imprese sociali e degli enti del terzo settore che offrono servizi sociali, sanitari e altri servizi alla persona. Al fine di capitalizzare i benefici di tipo sociale che la Direttiva offre, l’attenzione è stata focalizzata sulle seguenti tre aree tematiche:
1. “Contratti riservati” rivolti agli operatori economici che promuovono l’integrazione sociale e professionale delle persone diversamente abili e di persone in stato di svantaggio. 
2. Le “considerazioni sociali”, filo conduttore delle procedure di appalto.
3. Elaborazione di efficaci procedure di appalto per i servizi sociali e sanitari, che mettano al centro gli utenti dei servizi. 
Evidenziamo infine che, con le modifiche all’Art. 213 (Autorità Nazionale Anticorruzione), torna in capo ad ANAC il monitoraggio del grado di applicazione dei CAM, come era previsto ex art. 19 del collegato ambientale, poi successivamente abrogato proprio dal Dlgs n. 50/2016, senza specificare diversamente l’attribuzione di competenza.
Per affidamenti di contratti di concessione e di appalto di lavori e servizi, diversi da quelli aventi natura intellettuale, rende obbligatorio e non più facoltativo l’inserimento delle Clausole sociali nei bandi di gara, in particolare per quelli relativi a contratti ad alta intensità di manodopera (es. servizi di pulizia, ristorazione)

DGL 56

pdfTESTO GU | PDF - 2,93 MB